interni mobart ben falcade

La naturalezza del larice

Le Dolomiti agordine sono un susseguirsi di cime famose, su tutte il Monte Civetta…Un paesaggio da fiaba che d’inverno assicura divertimento e panorami da cartolina, mentre d’estate gli amanti della montagna trovano itinerari per innumerevoli escursioni. Qui le abitazioni hanno una tipicità riconoscibile: legno e pietra sono i materiali utilizzati per eccellenza. La grande tradizione dei maestri artigiani, la passione per il legno e il rispetto per la natura sono i comuni denominatori delle realizzazioni dell’azienda che ha eseguito questo intervento: qui l’intero appartamento, arredi e finiture, sono stati eseguiti in larice spaccato, questo è uno dei principali materiali utilizzati, un legno estremamente resistente utilizzato fin dall’antichità per la costruzione di abitazioni e fienili e per la realizzazione di ambienti interni. Questa essenza, proveniente dai boschi di alta quota delle valli bellunesi, esprime un carattere forte , delineato dalle tensioni interne che variano in base al calore e all’umidità:questo ne rende però difficile la lavorazione e soprattutto la stabilità nel tempo. Ed è proprio qui – nel trattare questo legno”difficile”- che emerge al massimo l’artigianalità, l’innovazione e l’unicità degli interventi. Un’artigianalità che svela un’insospettabile modernità e diventa uno strumento per regalare ad ogni creazione un’allure unica e senza tempo. l’appartamento è suddiviso su due livelli: entrando la cucina, oltre ad un bagno ed una camera, sul soppalco sono state ricavate la zona giorno, un secondo bagno ed un’altra camera.

La caratteristica di questa abitazione dall’aspetto grintoso e contemporaneo è determinata dall’uniformità del legname utilizzato; la cucina dalla composizione molto particolare: è tamponata su tutti i lati, frutto quindi di un minuzioso lavoro di precisione in cantiere. I serramenti con alzanti scorrevoli di 4 metri offrono un affaccio senza limitazioni di continuità sulle Dolomiti, lo spettacolo è così grandioso che la proprietà non ha voluto tende di nessun tipo. La scala di collegamento con il livello superiore è stata disegnata artigianalmente su disegno. Particolare sensibilità verso le tematiche ambientali è dimostrata nella lavorazione dei pannelli utilizzati per gli arredi che sono assemblati adoperando esclusivamente colle viniliche, tutte le superfici sono state trattate con olii e resine all’acqua, che nutrono il legno fin nella sua struttura più profonda, senza esalazioni tossiche. Ne consegue un comfort abitativo di livello superiore, inoltre il larice è un legno nobile ma al contempo difficile, di ottima durata, ecologicamente sostenibile e dalla resa estetica raffinata, con una bellezza data dal carattere delle venature e della trama, uniche nel loro genere. Il legno si conferma un materiale vivo e caldo, che evoca atmosfere rilassanti, dove domina un rigore progettuale e visivo che nulla toglie alla naturalezza e al calore intrinsechi.